Interessante, senza interessi

L’Associazione Culturale Jak Italia persegue la visione di una finanza libera dagli interessi, i quali costituiscono la base della speculazione finanziaria, uno dei grandi mali del nostro secolo

L’anno dei “Se”…

L’anno 2020 potrebbe essere ribattezzato come l’anno dei “Se”: se non ci fosse stata l’emergenza sanitaria COVID 19 … lo “sliding doors” dell’umanità

A Marzo avremmo dovuto partecipare all’evento internazionale di Assisi “FrancescoEconomy”, tentativo storico di costruire un movimento internazionale di riflessione e cambiamento critico, rinviato poi a novembre 2021.

Il percorso per il rafforzamento del laboratorio territoriale sintetizzato sotto il nome di “Nuova e diversa economia” non solo si è bruscamente interrotto ma ha avuto nel lockdown la sua capitolazione; il Comune di Brescia infatti (proprietario dell’immobile) ha deciso di non rinnovare la convenzione per la gestione di Cascina Maggia, centro nevralgico dell’iniziativa.

Nei primi mesi del 2020 si era inoltre lavorato su un’iniziativa che andava a sviluppare la prima esperienza di “punto d’incontro informativo sulla finanza”, avuta ad ottobre 2019. Tale progetto sarebbe dovuto partire a marzo del 2020 in un quartiere di Brescia, all’interno di una progettualità più ampia di riqualificazione promossa in sinergia dal Comune e dal Ministero. Avremmo svolto un’attività di consulenza e accompagnamento nelle attività di alfabetizzazione e comprensione nell’attività di finanza base.

Poi sono arrivati i mesi dell’inattività accompagnati dalla speranza di poter riprendere le file del discorso all’indomani dell’estate con una conferenza sul tema della responsabilità dell’economia, in sinergia con A.D.L., all’interno del Festival dello Sviluppo Sostenibile, da tenersi presso gli spazi disponibili del Comune di Roncadelle. Nonostante i vari contatti cercati (AltraEconomia, Scuola Economia Civile), ci siamo però accorti che in corso di organizzazione non vi fossero ancora le condizioni ideali per realizzarlo, pertanto lo abbiamo rinviato in attesa di scenari migliori.

Stesse difficoltà non ci hanno permesso di preparare iniziative da inserire nel mese dell’Educazione Finanziaria, iniziativa ministeriale prevista per il mese di Ottobre.

Durante l’estate arriva un’inattesa lettera degli amici di Jak Spain per una potenziale collaborazione tra le nostre realtà, avente ad oggetto la costituzione di un fondo solidale italiano sul modello di quello spagnolo. Sono iniziate e proseguite consultazioni sul tema al fine di capire se sia possibile anche in Italia aprire un’operatività come quella spagnola. Gli approfondimenti sono tutt’ora in corso.

Il 2020 è scivolato via senza ulteriori segni di nota.

Per il 2021 la priorità è portare in esecuzioni i piani interrotti nell’anno in corso, in particolare: riproporre la possibile collaborazione con gli enti locali per una consulenza finanziaria, individuare un progetto pilota per un fondo solidale italiano in partnership con Jak Spagna, rilanciare la dimensione locale di Jak, che in questi anni ha accusato lo smarrimento rispetto alla dimensione nazionale persa. Tutto questo sarà compito del nuovo direttivo che sarà nominato agli inizi del prossimo anno.

Jak Italia vi augura un buon anno consigliandovi di non perdere troppo tempo a guardare quello che è stato ma sognando ciò che potrà essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top